3 giugno: anniversario di p. William e ricordo di p. Casimir

Oggi ricordiamo il 42° anniversario dell’Ordinazione di p. William Ustaski (1977)

Ricordiamo inoltre la nascita in cielo di p. Cyprien Casimir, 3° Superiore Generale della nostra comunità:

Nato a Montélimar (Drôme) il 15 luglio 1875, Paul-Augustin Casimir, fa i suoi studi al Seminario Minore di Valence. Dopo un soggiorno nella “Scuola Apostolica” di Dom Gréa, entra nel Seminario Maggiore di Romans. Novizio a Saint-Antoine, il 27 ottobre 1895, fratel Cyprien, secondo le parole di Dom Gréa, “entra coraggiosamente, con gioia, fiducia e amore, nella santa carriera” della vita religiosa.

Professo il 21 novembre 1896; insegna greco nella classe seconda, poi va a Roma per terminare i suoi studi; qui è anche Economo della casa.

È ordinato Sacerdote il 29 giugno 1901. Nel 1905, fa parte del primo “gruppo missionario” che parte per il Perù. Chachapoyas, Ica, Chiclayo, Lima furono i suoi principali posti di lavoro.

Lavoratore indefesso, si dà a fondo all’apostolato in tutte le sue forme, specialmente nell’apostolato liturgico, di cui è un pioniere in terra peruviana.Ha un ruolo importante nella fondazione delle Canonichesse  della Croce.

La Sacra Congregazione dei Religiosi lo chiama in Europa nel dicembre del 1930 e lo nomina Vicario Generale della Comunità CRIC con pieni poteri. Diventerà Superiore Generale alla morte di Padre Delaroche, nel gennaio 1936.

Si occupa allora di salvare l’esistenza dell’Istituto risanandone le finanze ed operando per far rifiorire in tutti lo spirito di Dom Gréa.

Nel 1934 apre la casa di Saint-Joseph-de-l’Ècluse a Taulignan (Drôme) che sarà, per più di vent’anni, la casa madre della Congregazione. Qualche anno più tardi inizierà modestamente la Scuola Apostolica di Drugolo (Brescia) in Italia, che sarà poi trasferita a Montichiiari (Brescia).

“Fils du coeur” di Dom Gréa, fa conoscere il suo pensiero pubblicando la “Voix du Père”; ne aveva prima fatto conoscere la vita e l’opera con  la biografia pubblicata nel 1938 da Mons. Felix Vernet (Labergerie – Paris). Nel 1946, metterà in moto il lavoro di revisione, che terminerà nel 1965, della riedizione dell’opera fondamentale di Dom Gréa: “L’Eglise et sa divine constitution”.

Dopo la sua missione di Superiore Generale, che terminerà nel 1946, finisce la sua vita nella sofferenza fisica e morale a Taulignan.

Riposa tra i suoi confratelli nel cimitero di questo piccolo villaggio.

Discusso e temuto da vivo, il Padre Casimir è una delle grandissime figure della Congregazione. L’essenziale del suo pensiero è contenuto nel “Testamento spirituale” che egli scrisse il 5 agosto 1949: “Senza Dom Gréa io non sono niente! Senza Dom Gréa, senza lo studio del suo pensiero, senza l’imitazione della sua virtù, noi non facciamo niente, ogni sforzo di restaurazione è votato al fallimento. Seguire i consigli del fondatore è necessario per il successo”

(Cf. Bollettino CRIC, n.s., n°5, luglio-agosto 1950, pp.1-7; n°6, settembre-ottobre 1950, pp.1-13 (M.B.= Maurice Breton); n°7, novembre-dicembre 1950, pp.7-9; n°106, novembre-dicembre 1968, pp.7-8)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close