Giovani in cammino verso Santiago (II parte)

Da Fonfrìa a Sarrìa il cammino si fa più lungo (circa 25 km) e più impegnativo (in particolare l’ultima parte fatta sotto un sole torrido). Sarrìa è una cittadina da dove partono tanti pellegrini (è la tappa limite per avere l’accredito).

Qui, dopo un pomeriggio di ristoro, facciamo il primo incontro di condivisione e ceniamo in un luogo affascinante.

Sempre con il buio, verso le 6 di mattina, si riparte. Questa volta siamo diretti verso Porto Marin e ci aspettano circa 20 km.

Dopo circa 2 ore di cammino, finalmente ci fermiamo per la colazione.

Portomarin è una deliziosa località turistica dove, per la prima volta troviamo anche la Chiesa locale impegnata nell’accoglienza. Qui viviamo la nostra “Messa del pellegrino”.

Selfie con il giovane sacerdote che ha presieduto la Messa del Pellegrino

La cena è preparata nell’ostello e gradita anche da due “ospiti” spagnoli incontrati nel luogo (con il piccolo Nico che ha fatto breccia nei cuori).

Da Portomarin si parte sempre prima dell’alba e, dopo circa 21 km, arriviamo a Palas de Rey dove ci aspetta il solito riposo, l’incontro di condivisione e i pasti preparati da noi.

Nel tragitto ci fermiamo davanti al cartello che indica i 100 km di distanza da Santiago!

La mattina dopo ci incamminiamo verso Arzùa per la tappa più lunga (circa 30 km) fatta sotto una pioggerellina continua.

A metà percorso, arrivati alla città di Melide – famosa per il Pulpo – ci dividiamo: solo alcuni affrontano sotto la pioggia la restante parte del cammino. Gli altri preferiscono il pullman.

La mattina dopo abbiamo una bella e fresca giornata di cammino verso Pedrouzo, ultima tappa prima di Santiago.

Ci fermiamo per la colazione in un bel bar che scopriamo aver aperto proprio quella stessa mattina: noi siam fra i loro primi clienti e ci chiedono di essere fotografati con loro.

Dopo un abbondante pasto, il dovuto riposo.

Nella cittadina è presente una comunità di Guanelliani che ci fanno celebrare – è domenica – nella loro cappella con un gruppo di Neocatecumenali.

Qui abbiamo incontrato anche il vescovo di Trani (vedi nella foto seguente) che ha fatto il cammino con i seminaristi della sua diocesi.

La cena è stata fatta in pizzeria (ma molti hanno preferito mangiare la paella).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close