In cammino verso la Pasqua. “Concentrarsi sull’essenziale della vita cristiana”

editoriale per “La vita monteclarense, marzo 2021” di p. Paolo Tortelli e p. Giovanni Ziglioli, Parrocchia di Borgosotto, Montichiari

È ormai trascorso più di un anno da quando il virus ha stravolto le nostre vite. Siamo nuovamente in Quaresima e ci prepariamo a vivere la Pasqua del Signore avendo ancora vivo nel cuore e nella mente quanto successo lo scorso anno.

La Pasqua però esige che lo sguardo sia alzato verso l’alto e guardi sempre oltre, perché il risorto è vita e ci vuole in cammino con Lui, soprattutto oggi.

Se il nostro Vescovo, nella sua lettera pastorale per il 2020/21, ci ha invitato a “non dimenticare”, anzi a fare tesoro e a trarre insegnamenti di vita cristiana concreta dall’esperienza vissuta e che ancora stiamo vivendo, ha però anche provato a tracciare un cammino da percorrere insieme come individui, famiglie e soprattutto come Chiesa, proprio alla luce della fede nello Spirito del Risorto.

Quale occasione migliore della Quaresima per rianimare il senso del nostro andare sia personale, che familiare e comunitario? Anche noi come comunità parrocchiale di Borgosotto vogliamo provare a continuare a camminare insieme, pur sapendo che non sarà facile convivere ancora con regole e

limitazioni di ogni sorta, ma sicuri che Lui cammina con noi, anzi condivide con noi la traversata sulla stessa nostra barca.

La Quaresima e la Pasqua 2021 ci stanno allora davanti come ulteriore possibilità di approfondimento del nostro essere cristiani nell’ascolto di un Dio che parla come Padre al cuore dei propri figli. A questo riguardo ritengo importante tornare ancora una volta alle parole del nostro Vescovo. Il cammino che ci propone è più che mai importante e vede come primo passo l’andare all’essenziale della vita cristiana, cioè mettere al centro l’amore, la cui sorgente è in Dio stesso. Ci invita al “primato del cuore”, ad aprirci all’azione dello Spirito Santo che abita in noi e che è continuamente all’opera per mostrarci ciò che veramente conta.

La sua azione ci sprona, ora più che mai, a costruire relazioni umane profonde e sincere, ad un agire gratuito ed amorevole che pone l’altro, soprattutto il più debole, al centro delle attenzioni, della nostra cura, e a nutrirci di una spiritualità fatta di amore per la preghiera, con i suoi tempi di silenzio e raccoglimento indispensabili. Insomma, mons. Pierantonio ci invita a prestare somma cura a noi stessi e agli altri nella responsabilità di chi sceglie liberamente ciò che conta ed è “vitale”, imparando a tralasciare ciò che non dà vita ma pian piano ci svuota, ci trasforma in “consumatori” e ci consuma dentro.

Sono parole importanti che fanno eco a quanto anche Papa Francesco continua a ricordarci quando afferma “che l’amore è la vera libertà perché distacca dal possesso, ricostruisce le relazioni, sa accogliere e valorizzare il prossimo, trasforma in dono gioioso ogni fatica e rende capaci di comunione” (cfr. Udienza 12 settembre 2018).

Sempre il Papa, che ha voluto dedicare quest’anno alla famiglia e porlo sotto la protezione di san Giuseppe, ci ricorda che Dio ripete anche a noi: “Non abbiate paura!… La vita di ciascuno di noi può ripartire miracolosamente, se troviamo il coraggio di viverla secondo ciò che ci indica il Vangelo. E non importa se ormai tutto sembra aver preso una piega sbagliata e se alcune cose ormai sono irreversibili. Dio può far germogliare fiori tra le rocce. E se anche il nostro cuore ci rimprovera qualcosa, Egli «è più grande del nostro cuore e conosce ogni cosa» (1 Gv 3,20)… La fede dà significato ad ogni evento lieto o triste.

Lungi da noi allora il pensare che credere significhi trovare facili soluzioni consolatorie. La fede che ci ha insegnato Cristo è invece quella che vediamo in San Giuseppe, che non cerca scorciatoie, ma affronta “ad occhi aperti” quello che gli sta capitando, assumendone in prima persona la responsabilità” avendo imparato a fidarsi di quel Dio che sta al timone della nostra barca.

Lui è il Risorto, è Lui che illumina i nostri passi e guida i nostri cuori sulla via della Pace.

Buona Quaresima e Buona Pasqua a tutti! P. Paolo e P. Giovanni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close